Economia e Commercio

Laurea Triennale di Economia indirizzo “Economia e Commercio”

 

Il Corso
Il percorso di studi in Economia e Commercio assicura un efficace apprendimento delle conoscenze di base e di metodo nelle materie economiche, anche con l’ausilio degli strumenti formali della matematica e della statistica, nonché l’approfondimento delle norme giuridiche che regolano la vita sociale e gli aspetti economici della stessa. La proposta formativa dedica ampio spazio al
perfezionamento delle conoscenze nell’area giuridica e aziendale, per rafforzare la preparazione di chi volesse intraprendere attività consulenziali, contabili e liberoprofessionali.

Obiettivi
I laureati in Economia e Commercio:
› possiedono solide conoscenze e competenze nelle discipline economiche e aziendali;
› hanno un’adeguata padronanza degli strumenti matematico-statistici e un’adeguata conoscenza dei principi e istituti dell’ordinamento giuridico;
› sono in grado di analizzare e affrontare le problematiche proprie dei sistemi economici e delle aziende che ne costituiscono il tessuto;
› hanno competenze relativamente alla misura, al rilevamento e al trattamento dei dati necessari allo svolgimento dell’analisi economica;
› possiedono gli strumenti analitici per l’interpretazione e la soluzione di problemi economici e gestionali, con riferimento alla contabilità, alla finanza e al management dei servizi;
› conoscono i processi di intermediazione finanziaria e dei mercati dei capitali;
› hanno un’adeguata conoscenza della cultura organizzativa dei contesti lavorativi.

Didattica
Il percorso formativo prevede, tra l’altro:
› attività di didattica erogativa (video-lezioni, lezioni in web conference, ecc.);
› attività di didattica interattiva (quiz, faqs, web forum, wiki, ecc.);
› esercitazioni e prove pratiche;
› partecipazione a seminari tenuti da docenti qualificati e da esperti in materie economiche e giuridiche;
› acquisizione di abilità linguistiche, con approfondimento della lingua inglese;
› predisposizione e redazione di un elaborato finale.
Periodi di tirocinio presso enti o istituti di ricerca, aziende e amministrazioni pubbliche, oltre alla possibilità di soggiorni di studio presso altre università italiane ed estere, completano il percorso formativo.

Sbocchi Occupazionali e Professionali
I principali settori nei quali i laureati in Economia e
Commercio possono inserirsi sono:
› la libera professione, come revisori contabili, ragionieri e periti commerciali, esperti contabili (a seguito del periodo di tirocinio, del superamento dell’Esame di Stato e dell’iscrizione alla sezione B dell’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili);
› il settore bancario e della finanza (banche, assicurazioni, operatori del mercato finanziario, istituzioni finanziarie internazionali);
› i settori economici e dei servizi (del pubblico, del privato e dell’economia sociale);
› i centri studi di banche e società finanziarie e i centri di ricerca di organizzazioni nazionali e internazionali;
› il giornalismo specializzato in campo economicofinanziario;
› la borsa e il marketing, contesti dinamici connotati da incertezza e rischio, nei quali è richiesta una profonda capacità di analisi, interpretazione e decisione;
› l’insegnamento, secondo le norme che regolano l’accesso alla docenza.

PIANO DI STUDI

I Anno
Metodi matematici – 6 crediti
Statistica – 9 crediti
Economia aziendale – 9 crediti
Microeconomia – 9 crediti
Storia economica – 9 crediti
Lingua inglese – 5 crediti
Gestione delle imprese e marketing – 6 crediti

Un insegnamento a scelta tra
Mercati finanziari internazionali – 6 crediti
Imprese e mercati – 6 crediti

II Anno
Economia, diritto e letteratura – 6 crediti
Diritto dei contratti pubblici – 6 crediti
Comunicazione d’impresa – 6 crediti
Diritto tributario – 6 crediti
Sociologia dei processi economici e del lavoro (intelligenze manageriali) – 6 crediti
Dalla società di massa al capitale sociale – 6 crediti
Economia e tecnica della gestione dei complessi immobiliari – 6 crediti
Diritto immobiliare – 6 crediti
Diritto del lavoro – 6 crediti
Governance dell’Unione Europea – 6 crediti
Organizzazione aziendale – 6 crediti
Governance bancaria – 6 crediti

III Anno
Economia del capitale umano d’impresa – 6 crediti
Istituzioni di diritto pubblico – 9 crediti
Diritto bancario – 9 crediti
Scienza delle finanze – 9 crediti
Economia applicata – 9 crediti
Abilità informatiche e telematiche – 2 crediti
A scelta dello studente – 12 crediti
Tirocinio – 4 crediti
Prova finale – 4 crediti

Insegnamenti a scelta dello studente
Diritto commerciale – 9 crediti
Analisi di bilancio – 6 crediti
Ragioneria e contabilità aziendale – 9 crediti
Macroeconomia – 9 crediti
Economia degli intermediari finanziari – 9 crediti
Matematica finanziaria – 6 crediti
Analisi finanziaria e valutazione d’azienda – 9 crediti